Una app per smartphone aiuta a superare il jet-lag
Vota questo Articolo

Chi viaggia spesso, recandosi in luoghi dove il fuso orario è piuttosto differente da quello del luogo d’origine, può subire il cosiddetto jet-lag. A causa di questo, una volta giunti a destinazione si sentirà un diffuso senso di stanchezza, sonnolenza e confusione: la ragione è da rinvenire nel fatto che, attraversare più fusi orari, comporta uno scombussolamento dei ritmi circadiani. Per evitare ciò, però, nasce una nuova app per smartphone, in grado di aiutarvi a superare il jet lag.

 app-jet-lag-aiuto

Una delle cose più fastidiose di quando si compie un lungo viaggio in aereo è il jet-lag. Sonnolenza, variazione dei ritmi di veglia e dormita, stanchezza, sono solo alcuni degli effetti provocati da questi cambi di orario. Per prevenire il jat-lag, però, dall’Università del Michigan è stata creata una app per smartphone in grado di aiutare tutti gli affannati viaggiatori.

L’applicazione in oggetto, spiega il suo creatore, si basa sul ritmo circadiano e sulla esposizione alla luce. L’app, infatti, dirà all’utente quando esporsi alla luce e quando al buio, in modo da ingannare il ritmo circadiano e adattarsi alla nuova zona oraria molto più velocemente.

A seconda di dove ci si reca, l’app modellerà una tabella per il proprio utente, basata su delle regole matematiche che guidano il ritmo circadiano: in tal modo l’applicazione dirà quando esporsi alla più forte luce possibile, magari durante la notte, o al buio.

Argomenti simili all'articolo che hai appena letto: