Vota questo Articolo

Leif Ristroph, ricercatore dell’università di New York, ha realizzato un innovativo robot che nei movimenti ricorda una medusa quando nuota in acqua, riproducendo infatti i suoi movimenti oscillatori. Il suo intento era di progettare un drone alato  intrinsecamente stabile, senza sensori e in grado di muoversi in piccoli spazi.

aerojelly

Il problema numero uno resta la stabilità” riferisce Ristroph il quale ha armeggiato con 5 o 10 disegni tra cui uno ispirato ad un ombrello. “In linea di massima” prosegue il ricercatore “il movimento dovrebbe essere come quando si apre e si chiude un ombrello generando così, uno slancio per volare“.

Il Tiny Robot è costituito da 4 ali di circa 8 centimetri di lunghezza circondato da un piccolo motore. Le ali fanno su e giù contemporaneamente e da qui la similitudine fatta prima e confermata dallo stesso Ristroph: “Il movimento del robot è molto simile a quello di una medusa“.

Il prototipo non include la batteria ma funziona tramite un cavo elettrico. Ovviamente saranno fatte migliorie per inserire un radiocomando con un ricevitore radio a bordo in modo che un operatore possa controllare il robot volante anche da lontano.

Ristroph ed il suo staff hanno fornito maggiori dettagli della loro invenzione sul Journal of the Royal Society Interface ed hanno già presentato il robot al fluid dynamics meeting a Novembre.

L’ideatore conclude con questa affermazione: ” Ci sono molti modi per volare noi ne abbiamo appena scalfito la superficie. Possiamo sognare ancora nuovi modi per poter volare?

Argomenti simili all'articolo che hai appena letto: