Renault annuncia il richiamo di 15.000 veicoli per verifica emissioni
5 (100%) 1 vote[s]

A causa di emissioni superiori alla media, il costruttore Renault richiamerà più di 15.000 veicoli su cui sono stati rivelati risultati superiori alla norma, per verificarne l’impostazione e il corretto funzionamento del sistema di filtrazione.

Martedì 19 gennaio 2016, a seguito dell’udienza della casa automobilistica Renault, il ministro dell’ecologia Ségolène Royal ha annunciato davanti alla commissione tecnica un superamento dei livelli di inquinamento, motivo per cui farà richiamare 15.000 veicoli prima della loro messa in vendita per verificare e regolare il sistema di filtraggio in modo che funzioni in tutte le condizioni di temperatura, quando è molto caldo o la temperatura scende sotto i 17 gradi.

I dirigenti del gruppo francese compariranno davanti a una Commissione tecnica indipendente, chiamata Commission Royal (dal nome dell’ambiente francese Segolene Royal) per spiegare il motivo per cui le emissioni reali hanno ecceduto i limiti di legge e ridurre le differenze registrate tra le emissioni delle vetture in condizioni reali rispetto a quelle dichiarate nelle norme di omologazione. La commissione è stata istituita lo scorso ottobre dal ministro dell’Ambiente Segolène Royal dopo lo scandalo del software montato sulle vetture Volkswagen che alterava le emissioni di ossido di azoto.

La casa automobilistica francese dovrà presentare un “piano tecnico” per mettere a norma le emissioni delle proprie vetture in condizioni reali. Dei test effettuati su alcuni veicoli Renault hanno rilevato un superamento dei livelli standard di biossido di carbonio (CO2) e di biossido di azoto (NOx), più alti di quelle dichiarate.

Argomenti simili all'articolo che hai appena letto: