Pane affettato: la più “grande invenzione” ha compiuto 86 anni
4.4 (88%) 5 votes

Proprio ieri ricorreva l’86° anniversario da quando la macchina affetta pane è stata inventata. Nonostante questa possa sembrare una invenzione di poca importanza, in realtà, in quegli anni, ebbe una portata rivoluzionaria. Basti pensare che essa è stata considerata la massima espressione della comodità ed è stata per lungo tempo considerata il termine di confronto cui le più grandi invenzioni vennero comparate.

macchina-affetta-pane

La più grande invenzione dopo la macchina per affettare il pane” è una espressione spesso ricorrente in alcuni settori. Sono passati 86 anni da quanto Otto Rohwedder la inventò: era, infatti, il 7 luglio del 1928. Ogni invenzione che rende la vita più semplice, infatti, viene adesso definita come la più grande invenzione “dopo la macchina per affettare il pane”, stando così a significare che essa fu il primo congegno a rendere più comoda la vita alle persone. Nonostante ciò, però, dopo che venne inventata ci vollero 10 anni per trovare un panificio che decidesse di adottarla.

I panettieri, infatti, pare che la trovassero più o meno inutile, ritenendo che a nessuno sarebbe importato avere il pane affettato o intero. Invece, da quando il primo panificio la utilizzò, essa rivoluzionò “il mondo”, tanto che, quando durante la seconda guerra mondiale fu proibita, i consumatori protestarono così tanto che essa tornò subito in commercio.

Argomenti simili all'articolo che hai appena letto: