Se nel mondo di domani pare che ci sarà posto anche per i droni volanti, non così sarà per alcuni Stati facenti parte degli Stati Uniti d’America. I governi dello Stato di Washington e del Wisconsin, infatti, hanno votato delle leggi contrarie a questi robot, eccetto in situazioni urgenti e autorizzate come quelle di pericolo di catastrofe o di morte, o per monitorare la vita degli animali.

 leggi-usa-dronileggi-usa-droni

E’ notizia di alcuni giorni fa che negli Emirati Arabi il governo sta per mettere a disposizione della pubblica amministrazione dei droni volanti in grado di recapitare lettere e informazioni sensibili ai propri cittadini. Se nello stato medio-orientale, dunque, i droni possono essere una risorsa da sfruttare, in alcuni stati USA questi verranno banditi.

Sono ben 10, infatti, gli Stati che hanno varato una legislazione anti-droni. La ragione che sta alla base di questa scelta è la “paura” che questi robot possano servire per spiare i privati cittadini nella loro quotidianeità. Si legge, infatti, nella normativa dello Stato di Washington che i droni potranno essere utilizzati solo in caso di addestramenti militari, limitatamente a situazioni di emergenza per pericoli immediati o di morte, o per monitorare la fauna e l’ambiente.

Nessuna delle leggi discusse, però, ha fatto menzione dei droni volanti a fini commerciali, come quelli che Amazon sembrerebbe in procinto di lanciare.

Argomenti simili all'articolo che hai appena letto:

Share and Enjoy !

0Shares
0 0 0