Vota questo Articolo

La forza aerea britannica (Royal Air Force) ha spedito 5 nuovi droni in Afghanistan per coadiuvare le operazioni di spionaggio, ha dichiarato la scorsa settimana il Ministro della Difesa del Regno Unito. Il ruolo di questi robot volanti, in particolare, è quello di riprendere dall’alto tutto ciò che accade sul territorio, inviando immagini in diretta ai soldati inglesi.

raf-droni-afghanistan

E’ notizia ufficiale della scorsa settimana che la RAF ha inviato in Afghanistan dei nuovi apparecchi per aiutare i corpi militari spiegati nelle operazioni in corso nel territorio medio orientale. Si tratta, in particolare, dei droni Reaper, il cui scopo è quello di riprendere, dal cielo, tutto ciò che avviene sulla terra, così da inviare le immagini, in presa diretta, ai soldati. Tra l’altro, questi droni aiuteranno le truppe nelle operazioni di ritiro dall’Afghanistan, le quali sono sempre piuttosto delicate.

I droni hanno dei software particolarmente sviluppati, infatti le loro riprese potranno avvenire sia di giorno con la luce che di notte al buio, e saranno predisposti per volare ad una altezza tale così da non essere individuabili da terra. Le immagini video che i droni restituiranno, saranno di importanza vitale: grazie a queste, infatti, i militari potranno decidere i propri spostamenti riducendo al massimo i possibili pericoli, ha affermato il Ministro della Difesa britannico.

Argomenti simili all'articolo che hai appena letto: