Per l’anno 2025 “Internet delle cose” porterà miglioramenti nelle nostre vite per quanto concerne convenienza e efficienza sotto numerosi aspetti ma, probabilmente, riferiscono gli esperti, ciò andrà a discapito della privacy, delle relazioni sociali e porterà molti altri complessi problemi. In particolare, i dispositivi che più andranno evolvendosi in questi anni saranno i dispositivi indossabili e le domotica.

internet-cose-2025

Con il termine “Internet delle cose” si vuol intendere un modo che hanno gli oggetti di comunicare tra di loro e di scambiarsi informazioni. Secondo una nuova ricerca del Pew Research Center Internet Project, per l’anno 2025, i dispositivi indossabili capaci di tenere traccia dello stato di salute e dei valori biometrici saranno molto più diffusi, e le case intelligenti permetteranno alle persone di tenere tutto sotto controllo, compresi gli sprechi di energia. Gli intervistati durante questa ricerca, infatti, dichiarano che Internet delle cose avrà un forte impatto nella vita di ogni giorno delle persone. Ma a che costo?

Abbiamo imparato, in questi ultimi anni, che la tecnologia, a un certo livello, porta sempre dei compromessi. La nostra privacy, inevitabilmente, viene costantemente messa a repentaglio dalle miriade di informazioni che vengono raccolte ogni qualvolta usiamo un device tecnologico: basti pensare agli acquisti online, ai sensori che tengono traccia della nostra salute o a quelli che “spiano” costantemente le nostre case. Ad ogni modo, c’è da ricordare che la tecnologia non è né “buona né cattiva”, tocca a noi decidere come usarla.

Argomenti simili all'articolo che hai appena letto: