In futuro i droni potrebbero aiutare a prevedere tornadi e altre catastrofi
5 (100%) 2 votes

Secondo gli scienziati, una sorta di robot volanti, come possono essere i droni, potrebbero essere molto utili nel prevedere con maggiore sicurezza avvenimenti meteorologici spesso drammatici. Se, infatti, questi droni fossero spediti all’interno dei temporali potrebbero rilevare dati non altrimenti raccoglibili e potrebbero, allo stesso tempo, aiutare i meteorologi a capire come le tempeste si sviluppano e a dare consigli utili alle persone che, loro malgrado, si trovano coinvolti in questi eventi.

droni-tornadi-prevedere

L’utilità che i droni potrebbero avere nella nostra civiltà non è solo quella pensata da Amazon per far recapitare i suoi pacchi quanto, ad esempio, essi potrebbero raccogliere con una precisione non altrimenti fornibile i dati relativi alla pressione, all’umidità e alla temperatura se inviati all’interno di una tempesta, così da capire come queste si evolvono in tornadi e simili.

Le informazioni che i robot volanti potrebbero raccogliere sono molto più precise di quelle che vengono fornite dai satelliti: affermano gli scienziati, infatti, che ciò che interessa loro è capire come le tempeste si trasformano in tornadi, così che, in futuro, potrebbero dare informazioni più precise e con maggiore anticipo alle persone, in modo tale da dare loro più tempo per mettere al sicuro loro stessi e le loro proprietà dalla furia delle catastrofi naturali.

Argomenti simili all'articolo che hai appena letto: