Boeing Echo Voyager, il drone sottomarino autonomo.
5 (100%) 2 vote[s]

Dopo i droni aerei, Boeing attacca il mondo sottomarino, i cui fondi sono ancora inesplorati al 75%. L’Echo Voyager può rimanere in missione sei mesi senza pilota, contro i tre giorni del suo predecessore, l’Echo Seeker.

Drone sottomarino

Il dispositivo misura 16 metri di lunghezza e pesa circa 50 tonnellate. Scende fino a 3.600 metri di profondità e dispone di un’autonomia di 12.000 km. La sua caratteristica principale risiede nella sua propulsione ibrida: una volta che le sue batterie agli ioni di litio si esauriscono, si ricaricano in superficie con un generatore diesel.

I dati che esso raccoglierà, secondo la natura degli strumenti incorporati, saranno inviati direttamente a dei satelliti. Boeing commercializzerà questo drone per delle immersioni di mappatura sottomarina in 3D, per ispezioni di infrastrutture e per esplorazioni petrolifere offshore per un uso militare. Dopo dei test in piscina, la prossima estate sarà provato in mare, al largo della costa californiana. La sua data di commercializzazione e il suo prezzo non sono ancora stati rivelati.

Argomenti simili all'articolo che hai appena letto: