Per capire quanto le persone siano felici le nuove analisi passano dai social network. Alcuni ricercatori dell’Università di San Diego e dell’Università di New York hanno analizzato un milione tra foto e selfie postate su Twitter nell’arco di un anno per verificare quanto gli abitanti di alcune città americane fossero felici.

selfie-felicita

Se prima le stime sulla felicità delle persone venivano fatte attraverso altre modalità come interviste e test, adesso queste analisi vengono compiute tramite i social network. L’esperimento portato avanti da alcuni ricercatori dell’Università di San Diego e dell’Università di New York, infatti, ha previsto l’osservazione di circa un milione di foto pubblicate su Twitter, in un anno, presso diverse città statunitensi. In particolare, il progetto prevedeva di verificare vari dati, come ad esempio se gli utenti che vivono in città “felici” tendono a postare più selfie o se questi sorridono di più nei selfie o negli autoritratti.

L’analisi, in particolare, è basata sulle immagini più che sulle parole, e il perchè lo spiegano gli stessi studiosi. Essi, infatti, affermano che mentre le parole possono essere diversamente interpretate o fraintese, le immagini no. Le fotografie, infatti, sono di immediata percezione e non hanno bisogno di interpretazione: esse danno un misura oggettiva della felicità delle persone.

I ricercatori hanno dichiarato, infine, che attraverso Twitter e le fotografie postate è possibile compiere una stima piuttosto immediata del livello di felicità degli utenti presso ogni differente luogo geografico.

Argomenti simili all'articolo che hai appena letto:

Share and Enjoy !

0Shares
0 0 0