Le foglie più basse del carciofo – non la parte carnosa – contengono soprattutto acidi fenoli (cinarina, acido caffeico e clorogenico), acidi alcoli, così...
Continua a leggere »