Molte volte gli scienziati e i dilettanti si sono messi in testa di scandagliare le profondità del lago di Loch Ness, in Scozia, alla ricerca di Nessie, improbabile e misteriosa creatura che sarebbe un discendente degli ultimi dinosauri. Ahimè, sono tutti tornati a mani vuote dalla loro ricerca…fino a questa primavera, perché la campagna di indagine della società Kongsberg Maritime ha trovato finalmente qualcosa che somiglia alla misteriosa sagoma del leggendario animale, come si vede nella cartografia sonar riportata nell’articolo.

L’oggetto scoperto, perché si tratta davvero di un oggetto, non è altro che … un set cinematografico. Si tratta di una replica di Nessie, di nove metri di lunghezza costruita per le riprese di “La vita privata di Sherlock Holmes”, di Billy Wider, il direttore del famoso “A qualcuno piace caldo”.

Cartografia sonar Lock Ness

Cartografia sonar della società Kongsberg Maritime

Il modello è stato progettato per galleggiare sul lago, ma al momento del primo scatto, il regista ha voluto eliminare le sporgenze sul dorso. Subito dopo però ha avuto un problema di galleggiabilità ed è colato a picco! E’ stato quindi costruito un secondo Nessie, ma questa volta solo il collo e la scena è stata girata in studio …

Drone sottomarino

MUNIN drone sottomarino

Per sondare le profondità del lago di Loch Ness, Kongsberg Maritime ha utilizzato un drone sottomarino, il Munin (immagine sopra), usato abitualmente per sondare i fondali marini molto profondi. E’ dotato di un sonar e di telecamere in grado di mappare grandi superfici fino a 1500 metri di profondità, con una risoluzione molto elevata. Per adesso è stato esplorato solo una parte del lago e non è detto che più avanti possano esserci altre sorprese.

Argomenti simili all'articolo che hai appena letto: