Vota questo Articolo

La scorsa estate una incredibile notizia ha scosso l’intero Stato dell’Indiana (USA): un bambino di 6 anni è stato letteralmente inghiottito da una voragine che, improvvisamente, si era creata all’interno dell’Indiana Dunes National LakeShore, tra le dune di sabbia di Mount Baldy. Sono vari i buchi di questo genere che sono apparsi proprio presso Mount Baldy e, ciò che più sconvolge i ricercatori, è che queste voragini così celermente come appaiono, scompaiono.

misteriose-voragini-sabbia

Dopo che Nathan Woessner è stato inghiottito da una voragine apertasi improvvisamente all’interno di una superficie sabbiosa, ci sono volute ben 3 ore per tirarlo fuori da una profondità di circa 3.4 metri. Quello che ha inghiottito il bambino, però, non è l’unico buco che è stato rivenuto in Indiana, presso il Mount Baldy, anche se, il perchè di queste voragini, è ancora un mistero.

La vicenda in questione ha afflitto profondamente Erin Argyilan, professoressa di geoscienze, tanto che, dal momento del fatto che ha coinvolto Nathan, ha deciso di studiare il caso. Ciò che più impressiona di questo fenomeno, però, è il fatto che, velocemente come i buchi appaiono, così rapidamente gli stessi vengono, il giorno dopo, nuovamente riempiti, naturalmente, di sabbia.

Il fenomeno – ancora inspiegato – è stato in parte paragonato a quello delle sabbie mobili, anche se, in quest’ultima ipotesi, si tratta di un mix di acqua e sabbia che crea lo sprofondamento.

Argomenti simili all'articolo che hai appena letto: