A prima vista, questo animale sembra irreale. E’ un piccolo koala o una nuova razza di gatto? Né l’uno, né l’altro. Si tratta semplicemente di un siamese. Una delle caratteristiche morfologiche di un gatto siamese sono le orecchie grandi e appuntite che prolungano il triangolo della testa.  Capita, a volte, in rari esemplari, che questa caratteristica sia accentuata.

Oriental shorthair

Queste esagerazioni hanno spesso ripercussioni sulla salute e sulla qualità della vita degli animali. Il problema principale in alcuni gatti, soprattutto in quelli Persiani, Esotici e nei Burmeses americani è la brachicefalia, vale a dire, problemi respiratori a causa della riduzione del muso.

Un animale brachicefalo ha la mascella (la parte superiore della bocca) più corta del normale: questa struttura, che possiamo definire anomala da un punto di vista anatomico, comporta anche dei problemi di salute che colpiscono soprattutto le vie respiratorie e gli occhi.

Di carattere il gatto siamese è estremamente docile e mansueto, si affeziona molto a chi lo accudisce, ma sa essere anche impaziente e un po’ nervoso. Capita a volte che i gatti siamesi presentino delle caratteristiche estetiche o caratteriali come lo scurirsi con l’avanzare dell’età, il suo miagolio spesso fastidioso o, come in questo caso, le orecchie particolarmente sviluppate, simili a quelle di un koala.

Le orecchie più grandi di un gatto siamese possono portare alla formazione di piccoli occhi. Fortunatamente, negli ultimi anni, chi giudica le razze dei felini è sempre più informato e vigile per quanto concerne le caratteristiche esagerate dei gatti.

Argomenti simili all'articolo che hai appena letto:

Share and Enjoy !

0Shares
0 0 0