E’ possibile che un serpente morda dopo che è stato decapitato?
5 (100%) 3 votes

Qualche giorno fa è stata diffusa la notizia che mentre un cuoco asiatico stava preparando una pietanza davvero particolare, ossia una zuppa di cobra, è stato morso dell’animale. Non vi sarebbe niente di strano in quanto raccontato, se non fosse che il cuoco aveva tagliato la testa al rettile almeno 20 minuti prima che venisse aggredito. Strano? Gli esperti dicono di no!

cobra-serpente-morso-decapitato

Secondo quanto riportato dall’UK Daily Mirror, un cuoco cinese è stato morso da un serpente dopo che aveva provveduto a tagliargli la testa: per lui, purtroppo, non c’è stato niente da fare. La domanda che rimane, dopo questa tragica fine, è come sia possibile che un animale morda dopo che la sua testa sia stata tagliata. Secondo quando affermato dal professor Steven Beauprè, biologo dell’Università dell’Arkansas, quanto accaduto in Cina non è affatto bizzarro. I serpenti, infatti – afferma l’esperto – sono ben noti per continuare ad avere riflessi molto vispi anche dopo ore dalla loro morte. L’istinto di mordere, in particolare, nei rettili velenosi è davvero stupefacente, e ciò in quanto sono animali abituati a far questo per difendersi.

“Il solo fatto che il serpente è stato decapitato non vuol dire che i suoi nervi smettano di funzionare”, dichiara lo scienziato: il corpo del cobra, infatti, è noto per continuare ad assumere pose minacciose anche dopo la morte.

Argomenti simili all'articolo che hai appena letto: