Un’antica incisione rinvenuta su una roccia di un muro di un tempio egizio – il Tempio di Iside – ritrae l’Imperatore romano Claudio vestito come un faraone dell’antico Egitto e con in testa una elaborata corona. La scoperta è stata effettuata da un team di ricercatori a dodici miglia da Luxor, nella zona est del fiume Nilo.

 claudio-vestito-faraone

Nella incisione rinvenuta nel Tempio di Iside, ove l’Imperatore è chiamato “Claudio, figlio di Ra, Signore delle Corone”, egli, che ha regnato tra il 41 e il 54 d.C., è rappresentato con un grande bastone dritto in mano alla cui cima sta una luna crescente. Otto uomini, con delle piume, sono raffigurati mentre tentano di arrampicarsi sul bastone con le gambe che penzolano a mezz’aria.

Il geroglifico inciso nel muro del Tempio dice che Claudio sta scalando il bastone della cappella di Min (dio egizio della fertilità e del potere), suggerendo che quello raffigurato era un rituale che usualmente avveniva durante l’estate. In realtà, aggiungono gli studiosi, nonostante la rappresentazione grafica, Claudio non si recò mai in Egitto.

L’Imperatore, nell’incisione, è vestito come un faraone e indossa una elaborata corona composta da corni di ariete, falchi posizionati in cima e tre dischi solari che rappresentano il sole.

Argomenti simili all'articolo che hai appena letto:

Share and Enjoy !

0Shares
0 0 0