Sul famoso sito preistorico di Tautavel, una grotta arroccata sopra le gole Verdouble, vicino a Perpignan nei Pirenei orientali, è stato rinvenuto un vecchio dente umano di 550 mila anni. Se la sua età è confermata, sarebbe uno dei più antichi fossili umani trovati in Francia insieme ad un canino della stessa età, l’unico altro reperto di quell’epoca trovato nel Aven Vergranne, nel Doubs.

Tautavel dente umano

La Caune (grotta in catalano) di Arago, dove è stato ritrovato questo prezioso “incisivo centrale inferiore”, è un deposito eccezionale perché per quasi mezzo secolo sono stati rinvenuti migliaia di reperti che vanno da un periodo di 80.000 a 550 mila anni. Questo dente costituisce la 149° scoperta rinvenuta nella cavità occupata per oltre 600.000 anni, una gran parte del Pleistocene medio (da 781.000 a 126.000 anni). Tra i centinaia di resti umani riesumati nel 1971 dal preistorico Henry de Lumley e dalla sua équipe, si trova anche una straordinaria scoperta: un teschio.

Tautavel

Quello dell’uomo di Tautavel (450,000 anni), testimonia la più antica presenza di ominidi in Francia (Prénéandertaliens o Homo heidelbergensis). Questo dente umano di adulto (100 mila anni più vecchio del famoso cranio), si trovava in un luogo ricco di resti fossili di specie adattate ai periodi freddi come il bisonte, il bue muschiato o il cavallo.

La campagna di scavo è ancora in pieno svolgimento e potrebbe riservare altre sorprese.

Argomenti simili all'articolo che hai appena letto: