Molti film, negli ultimi tempi, vengono ambientati nel Medioevo. Nonostante questi movie abbiano un grande seguito, non sempre ciò che ci fanno vedere è l’effettiva realtà della vita del Medioevo. Per questo, alcuni esperti hanno posto a paragone film e storia per vedere dove gli scenografi sono stati aderenti alla realtà e dove si sono lasciati andare con la fantasia.

 medioevo-storia-verita

Innanzitutto, è bene definire che il periodo col quale convenzionalmente si fa coincidere il Medioevo è quello che va dalla fine del Romano Impero del 476 d.C. alla scoperta dell’America del 1492. Secondo uno storico, in particolare, i film ambientati in questa epoca non sempre riflettono la realtà. Per quanto riguarda le armi e le armature utilizzate negli sceneggiati, esse sono abbastanza fedeli, mentre poco realistica è l’idea che, in guerra, i soldati morivano per le ferite da armi: di solito, infatti, essi morivano dissanguati, dato che le armi molto raramente colpivano organi vitali tali da uccidere nell’impatto.

Vera è invece l’idea che il Medioevo era piuttosto violento, e quotidianamente si assisteva a spettacoli cruenti. Per quanto riguarda le donne, poi, gli stupri erano inizialmente perseguiti solo se le donne erano vergini o appartenenti a caste importanti, mentre successivamente anche le donne sposate vennero tutelate.

In genere, comunque, afferma lo storico, il Medioevo era probabilmente un po’ più noioso di come viene dipinto, nonché molto religioso, visto che la Chiesa Cristiana era coinvolta in tutti gli aspetti della vita.

Argomenti simili all'articolo che hai appena letto: