Ossa di dinosauro risalenti a più di 200 milioni di anni fa sono stati scoperti in Venezuela. Trattasi di uno dei pochi esemplari presenti ai tropici. All’estremità settentrionale delle Ande, questi fossili appartengono ad una nuova specie, una delle più antiche conosciute.

fossili-dinosauro-tropici-venezuela

Un dino ai tropici

Questo nuovo dinosauro, Laquintasaura venezuelae, non era affatto impressionante in quanto aveva circa le dimensioni di un pollo e si nutriva di piante o verdure solo talvolta mangiava insetti. La sua scoperta è comunque molto importante per gli specialisti, in primo luogo, perché appartiene all’ordine dei Ornithischia (uccello a padiglione), di cui ci sono meno fossili noti confronto l’ordine di saurischi (a Basin rettile), che comprende la maggior parte dei dinosauri tra cui il più famoso T. Rex. In secondo luogo è stato scoperto ai tropici, i paleontologi ritenevano le latitudini tropicali del Sud America troppo inospitali per dinosauri, infatti, il Laquintasaura è il primo dinosauro scoperto nel nord del Sud America.

I ricercatori hanno datato le ossa con un nuovo metodo che misura la radioattività e che fornisce la possibilità di conoscere il periodo a cui esse risalgono con precisione. Questa tecnica ha permesso di datare le ossa a 202 milioni anni: “E’ possibile acquisire nuove conoscenze in merito all’evoluzione e alla diffusione di questi animali“, spiega Marcelo Sanchez dell’Università di Zurigo, scopritore del sito.

Lo scienziato ha rivelato che ha reperito le ossa di almeno quattro esemplari di laquintasaures ed ha aggiunto: “Questo significa che probabilmente vivevano in gruppi. Tale comportamento sociale, già visto in molti dinosauri milioni di anni più tardi, era già presente nei primi rappresentanti di questo gruppo“.

Argomenti simili all'articolo che hai appena letto: