Vota questo Articolo

Sull’altopiano centrale del Messico, sotto la piramide denominata “Serpente Piumato” – il prestigioso monumento del 1° secolo d.C. dedicato a Quetzalcoatl, la divinità protettrice di Teotihuacan – sono state rinvenute, a 18 metri di profondità, queste incredibili statue di 2.000 anni. Gli archeologi che hanno seguito e partecipato ai lavori pensavano di completare gli scavi quest’anno ma, data l’entità degli oggetti ritrovati e impressionati dall’incredibile scoperta, continueranno anche il prossimo anno.

Teotihuacan

A essere riportati alla luce sono stati circa 50 mila reperti, una quantità di oggetti mai rinvenuti a Teotihuacan, il più grande sito archeologico precolombiano del Centro e Nord America (situato a 2000 metri a nord della Città del Messico). Tra gli oggetti venuti alla luce, e rimasti nascosti per 1800 anni, quattro straordinarie sculture in pietra (tre di donne, una di un uomo), abbellite con gioielli preispanici in giada e pietre verdi.

Teotihuacan

Dal 2009 (anno di inizio dei lavori) a Teotihuacan, nel Tempio del Serpente Piumato, sono state rimosse centinaia di tonnellate di blocchi di terra e di pietra. Percorrendo questa miniera sotterranea, a 15 metri di profondità, si raggiungono tre camere scavate nella roccia di un tunnel lungo 103 metri, posizionate appena sotto l’asse della piramide. A impressionare gli archeologi sono state, oltre le quattro magnifiche sculture di pietra, decine di grosse conchiglie provenienti dal Golfo del Messico e dai Caraibi, ossa di grandi felini, coltelli in ossidiana, scheletri di scarafaggi, centinaia di recipienti in ceramica, una scatola in legno con decine di conchiglie intagliate con disegni geometrici e personaggi di Teotihuacan.

Alcuni collegamenti con Tikal in Guatemala e Copan in Honduras testimoniano l’immenso potere che questa città ha avuto in passato. Nel sito archeologico sono visibili tre colossali piramidi: il Sole, la Luna e il Serpente Piumato. Secondo diversi studi effettuati da Julie Gazzola e Sergio Gomez, l’archeologo dell’Istituto Nazionale di Antropologia e Storia (Inah), responsabile del progetto Tlalocan-Camino, la cittadella nel cuore della quale si trova la Piramide del Serpente Piumato fu il centro del potere politico dei Signori di Teotihuacan.

E’ doveroso ricordare che il sito archeologico di  Teotihuacan è patrimonio mondiale dell’UNESCO.

DIAPORAMA:
(cliccare sulle immagini per ingrandirle)

Argomenti simili all'articolo che hai appena letto: