Vota questo Articolo

Venerdì 20 marzo 2015, nel giorno dell’equinozio di primavera, potremmo assistere ad uno degli eventi più attesi e più affascinanti: l’eclissi solare totale visibile sotto forma di eclissi parziale. Durante l’eclissi, la Luna si troverà fra il nostro pianeta e la grande stella, coprendo in parte o totalmente la superficie del Sole ai nostri occhi. Questo fenomeno sarà visibile in tutta Europa e verrà oscurato l’80% del disco solare.

Egypt: Total eclipse of the sun

L’eclissi sarà totale nel nord Europa dove migliaia di turisti hanno già prenotato tutti i posti disponibili per ammirare questo spettacolo straordinario, ma sarà visibile come eclissi parziale di Sole su tutto il Continente, in parte del nord Africa e in parte dell’Asia. In Italia la copertura media del disco solare sarà intorno al 65% e saranno più fortunate le Regioni del nord, soprattutto del nord/ovest, mentre al Sud e soprattutto in Sicilia l’eclissi sarà meno significativa.

Eclisse-marzo-2015

  1. La fascia dove l’eclissi sarà vista nella totalità è indicata in blu. La progressione del punto d’ombra viene presentata ogni dieci minuti.
  2. Le curve verdi collegano i luoghi dove l’eclissi sarà massimale, rispettivamente alle ore 9:30, 10:00, 10:30, 11:00, 11:30, 12:00.
  3. La curva blu cielo mostra il limite meridionale dell’eclissi.
  4. Le linee rosa mostrano i luoghi delle origini, della massima e della fine dell’eclissi, all’alba e al tramonto del Sole.

La percentuale massima di oscuramento del disco solare da parte della Luna, tra le città italiane, sarà quella di Aosta (67,3%). A Torino l’oscuramento sarà del 65,6%, a Milano del 64,9%, a Genova del 63%, a Bologna del 60,6%, a Trieste del 60,5%. La percentuale diminuisce scendendo verso Sud: 59,2% a Firenze, 56,5% a Perugia, 53,8% a Roma, 49,8% a Napoli, 47% a Bari, 44,4% a Palermo, 43,6% a Lecce e Cosenza, 41,6% a Messina e Reggio Calabria, 39,7% a Siracusa. In Sardegna, invece, 51,6% a Cagliari e 53,8% a Nuoro.

Precauzioni indispensabili

Per assistere a questo spettacolare fenomeno in tutta sicurezza (il pericolo non è il fenomeno dell’eclissi, ma il Sole), l’unica protezione sicura è l’uso di occhiali speciali, certificati “CE” disponibili presso i rivenditori specializzati o nei negozi di materiale astronomico. Se già li possedete, non utilizzateli una seconda volta, ma compratene un nuovo paio, perché i filtri utilizzati si deteriorano nel tempo. Non usate soluzione alternative (tipo macchine fotografiche, videocamere e binocoli a meno che non siano dotati di filtri appositi) perché possono causare alla vista danni anche irreversibili. L’ideale sarebbe guardarlo attraverso la proiezione indiretta di un telescopio dotato di appositi filtri.

Argomenti simili all'articolo che hai appena letto: