Le prime foto HD di Plutone dalla New Horizons
5 (100%) 9 vote[s]

E’ iniziato il download del materiale registrato dalla sonda americana New Horizons che ha trasmesso, dalla tenebrosa e buia periferia del sistema solare, le prime foto in HD del pianeta nano dall’orbita eccentrica a cavallo dell’orbita di Nettuno: Plutone, rivelando dei dettagli topografici mai visti in precedenza. Nel dettaglio una delle immagini ritrae una regione che cela la presenza di incredibili e al momento inspiegabili increspature tali da sembrare delle squame di drago… L’area viene già,  a tal proposito, soprannominata “pelle di serpente” (snakeskin).

Foto di Plutone che mostra le squame di Drago (snakeskin)

Bill McKinnon, membro del Team New Horizons, osserva: “é una zona davvero unica ma anche molto strana che si estende per centinaia di chilometri, quest’area assomiglia di più alla corteccia di un albero o alle squame di un drago che a qualcosa di geologico. Un tale paesaggio richiederà davvero molto tempo per poter essere compreso; quello che da subito si può supporre è che tali increspature siano dovute a una sorta di combinazione di forze tettoniche interne e di sublimazione dei ghiacci alimentate dalla debole luce solare.“.

Al fine di godere appieno ed ammirare la pelle di serpente è stata messa a disposizione, ad alta risoluzione (8000 pixel), la foto di Plutone della sonda (PNG, 70MB). le caratteristiche dell’increspatura in questione sono visibili sul bordo orientale.

foto di Plutone in hd dalla sonda new horizons

L’immagine risolve dettagli e colori su scale piccole come 1,3 km

Questa eccellente fotografia arriva dal Ralph/Multispectral Visual Imaging Camera e John Spencer del Southwest Research Institute spiega: “abbiamo usato un canale infrarosso di MVIC (apparato dello strumento Ralph) al fine di estendere la nostra visuale spettrale del pianeta Plutone, i colori della sua superficie sono stati aumentati in modo da poter rivelare i più fini dettagli in un arcobaleno di blu pallidi, gialli, arancio e profondi rossi. Molte aree presentano colorazioni davvero uniche, che ci raccontano di una storia geologica e climatologica meravigliosamente complessa che abbiamo appena iniziato a decodificare.

530 chilometri di superficie di Plutone a 270 metri per pixel

530 chilometri di superficie di Plutone con risoluzione di 270 metri per pixel

Le foto rese pubbliche questa settimana sono probabilmente le immagini a più alta risoluzione mai viste finora, sono state scattate dall’altra fotocamera del New Horizons, LORRI, (una fotocamera in bianco e nero le cui immagini sono state colorate sulla base delle informazioni del Ralph, di cui sopra) e rivelano dettagli a dir poco straordinari. Queste fotografie hanno una risoluzione di 270 metri per pixel e mostrano laghi glaciali in contrazione, montagne fratturate da acqua ghiacciata e quelli che gli scienziati ritengono essere dune…

dettaglio foto di Plutone a 120x120 chilometri

Dettaglio 120×120 chilometri ricavato dall’immagine sovrastante in cui é possibile vedere le dune

New Horizons continua a muoversi più in profondità nella periferia del sistema solare proprio mentre si esegue il download dei suoi dati. Si è ormai spostato a quasi 5.000 milioni chilometri dalla Terra…

Argomenti simili all'articolo che hai appena letto: