Per sopravvivere gli umani dovranno lasciare la Terra tra 100 anni
5 (100%) 1 vote

Come parte di un documentario trasmesso dalla BBC, il famoso fisico Stephen Hawking ha spiegato che gli esseri umani dovranno lasciare la Terra tra 100 anni e colonizzare un altro pianeta, se vogliono sopravvivere. Il futuro umano é quindi condannato sulla Terra?

Mentre la situazione del mondo é sempre più preoccupante, alcuni scienziati emettono previsioni catastrofiche, anche per il meno pessimista. Questo è il caso di Stephen Hawking: secondo il celebre astrofisico britannico, l’essere umano dovrà lasciare la Terra per sopravvivere nel giro di 100 anni. Questa previsione scioccante è tratto da un documentario trasmesso quest’estate dalla BBC dal titolo “Stephen Hawking: Expedition New Earth“. In questo documentario, l’astrofisico esplora i più recenti progressi in astronomia, biologia e tecnologia dei razzi che un giorno potrebbe consentire agli esseri umani di vivere su Marte.

Questo viaggio dimostra che le dichiarazioni del Professor Hawking non sono un vaneggiamento, la scienza è più vicino alla fantascienza di quanto non abbiamo mai pensato“, ha riferito la BBC in un comunicato. Fuggire dal nostro fragile pianeta in 75 anni è una dichiarazione di impatto, destinata a sensibilizzare l’opinione pubblica sulla situazione del pianeta. Nel mese di novembre 2016, l’astrofisico aveva già messo in guardia circa il futuro della razza umana: “Non penso che potremo sopravvivere 1.000 anni senza fuggire dal nostro pianeta“, ha spiegato Hawking in una conferenza precedente ed oggi, lo stesso, sembra aver accorciato il suo calendario da oltre un millennio ad un solo secolo.

| Quale sarà il motivo della fine del Pianeta Terra?

Per il fisico che studia il problema da lungo tempo, le possibilità sono numerose: una guerra nucleare, il cambiamento climatico, un’epidemia virale o l’intelligenza artificiale le minacce sono davvero tante. In ogni caso, l’umanità sarà la sola responsabile della sua fine, a meno che abbia trovato un altro pianeta da colonizzare. “Penso che l’umanità non abbia futuro se non va nello spazio e al momento siamo ancora molto lontani dall’essere in grado di colonizzare un pianeta“.

| Colonizzare Marte

Colonizzare Marte pare impresa molto ardua, c’è, infatti, una lunga strada da percorrere per raggiungere questo obiettivo e molte domande rimangono senza risposta circa le tecnologie necessarie. Allo stesso modo, se la ricerca di pianeti simili alla Terra é in pieno svolgimento, siamo ancora lontani dal trovare un vero e proprio gemello del pianeta blu. Con le missioni condotte gli astronomi sono stati scoperti alcuni pianeti extrasolari che si trovano nella zona abitabile delle loro stelle, ma tutti hanno svelato solo una piccola frazione dei loro segreti. Si prospetta che andremo, probabilment,e molto più tardi del 2100 prima di trovare una soluzione definitiva possibile. Un buon motivo, se ce ne fosse bisogno, per cercare di garantire la sopravvivenza dell’umanità sul nostro bel pianeta piuttosto che trovare rifugio altrove…