Lanciato con successo il nuovo satellite Sentinel-3A
5 (100%) 3 vote[s]

Martedì 16 febbraio 2016 alle 18:57 (ora italiana) è stato lanciato con successo dal cosmodromo russo di Plesetsk il nuovo satellite Sentinel-3A per una missione di 7 anni. Il gemello, Sentinel-3B, verrà lanciato tra un anno e mezzo e contribuirà (grazie ad una mappa dell’intero pianeta ogni due giorni) alla sicurezza della navigazione ed allo studio dello spessore dei ghiacciai.

Sentinel-3A

Sentinel-3A è un ulteriore componente della costellazione satellitare tutta europea costruita nell’ambito del Progetto Copernico (Global Monitoring for Enviroment and Security). Il satellite dovrà sorvegliare gli oceani e le coste, in modo da rapportare le informazioni in tempo reale, come la temperatura dell’acqua o i cambiamenti di altezza degli oceani. Sentinel-3A è infatti dotato di un altimetro radar, di un radiometro a infrarossi e di spettrometri che gli permetterà di fornire informazioni preziose.

Il satellite sarà anche in grado di rilevare le variazioni di colore date dall’inquinamento marino (fuoriuscite di petrolio, gli scarichi illegali,…) e dalle fioriture di plancton. Durante i suoi passaggi sulle terre emerse, Sentinel-3A potrà anche misurare le variazioni di temperatura al livello del suolo (ciò che gli permetterà di rilevare e misurare l’entità degli incendi). Esso potrà anche fornire informazioni relative all’estensione della copertura dei ghiacciai e ai cambiamenti del livello dei laghi e dei fiumi sul continente. Il lancio di questo satellite è parte del programma Copernico presentato in questo video:


Se il lancio va come previsto, Sentinel-3A si unirà a Sentinel-1A che orbita attorno alla Terra dal 3 aprile 2014, come Sentinel-2A lanciato nel giugno 2015. Ma questi tre satelliti sono solo l’inizio di una costellazione molto più vasta. Infatti sono previsti altri tre lanci nel corso del 2016. Il gemello di Sentinel-3A (battezzato Sentinel-3B) dovrebbe decollare nel 2017. E il 10 febbraio 2016 l’Agenzia Spaziale Europea (ESA) ha firmato un contratto di 450 milioni di euro per lo sviluppo di due nuovi satelliti Sentinel-3C e Sentinel-3D entro il 2030. In totale, il programma Copernico prevede, per il momento, una dozzina di questi “occhi” per scrutare la Terra.

Argomenti simili all'articolo che hai appena letto: