E’ da tanto tempo che gli enti spaziali desiderano che l’uomo sbarchi su Marte e, anche se ancora sono diversi gli studi e i test che devono esser compiuti, non siamo poi lontanissimi da questo avvenimento: al momento, infatti, sono solo i robot che possono giungere sulla superficie del pianeta rosso, e sono proprio loro che permetteranno, un domani, all’uomo di mettervi piede.

marte-robot-uomo

Al momento, sono due i robot che stanno esplorando la superficie del pianeta Marte, il Curiosity Rover e l’Opportunity, mentre una cospicua flotta di orbiti, della NASA e della European Space Agency, vi stanno gravitando attorno. Grazie ad ogni dispositivo che è riuscito a giungere sulla superficie di Marte nelle ultime tre decadi, spiegano gli astronomi, la possibilità dell’uomo di mettere piede sul pianeta va migliorandosi sempre di più.

Perchè, infatti, l’uomo possa toccare la superficie del pianeta rosso sono necessari, ancora, numerosi esperimenti e test. Uno dei punti fondamentali, ad esempio, è la realizzazione di astronavi più resistenti, stante i fortissimi venti che imperversano su Marte. E proprio la condizione dei venti dell’atmosfera marziana è, infatti, uno degli elementi da meglio comprendere.

Secondo gli scienziati, ad ogni modo, essi sono ormai in possesso di quasi tutti gli elementi che servono per poter permettere anche all’uomo di atterrare su Marte: proprio questo, concludono gli astronomi, è, infatti, uno dei progetti che sta impegnando la NASA in questo momento.

Argomenti simili all'articolo che hai appena letto:

Share and Enjoy !

0Shares
0 0 0