Un sistema di visualizzazione 3D per facilitare la chirurgia agli occhi
5 (100%) 2 votes

Alcon, società controllata dal gigante farmaceutico svizzero Novartis dedicato alla oftalmologia, giovedì 8 settembre 2016 ha annunciato il lancio di un nuovo sistema di visualizzazione 3D per le operazioni agli occhi, permettendo ai chirurghi di evitare l’uso del microscopio. Questa piattaforma per le operazioni vitreo-retiniche migliora la visualizzazione del fondo dell’occhio, soprattutto grazie a una telecamera ad alta gamma dinamica che fornisce ai chirurghi un’eccellente risoluzione, come delle buone profondità di immagine, chiarezza e contrasto dei colori, ha dichiarato il gruppo di Basilea in un comunicato.

Ridurre la fatica

Questo sistema aiuta a migliorare la postura dei chirurghi, che devono chinarsi su un microscopio per condurre questo tipo di operazioni, e ridurre, di conseguenza, il loro livello di stanchezza, ha sottolineato Novartis. La vitrectomia, una tecnica chirurgica che consiste nell’asportazione del corpo vitreo e nella sua sostituzione con un mezzo analogo, può infatti durare fino a più di tre ore. Questa piattaforma, sviluppata con TrueVision 3D Surgical, una società californiana specializzata in 3D Imaging e le applicazioni per la chirurgia assistita da computer, dovrebbe anche facilitare la collaborazione e l’insegnamento in sala operatoria.

Alcon ha lanciato diverse collaborazioni con i gruppi californiani per sviluppare delle nuove tecnologie in oftalmologia, in particolare con Google, con il quale aveva stipulato un accordo di licenza nel mese di luglio 2014 per realizzare delle lenti intelligenti. Novartis ha lanciato una vasta riorganizzazione di Alcon, ponendo l’attenzione sulla chirurgia le cui vendite sono diminuite dell’1% nel 2015.

Argomenti simili all'articolo che hai appena letto: