Attenzione alle erbe medicinali a base di testosterone! Su richiesta dell’Estonia, l’Agenzia Europea dei Medicinali (EMA) ha realizzato una valutazione dei preparati contenenti questo ormone.

Testosterone

Un recente studio pubblicato su Plos One, ha dimostrato che l’uso di testosterone raddoppia il rischio di infarto miocardico negli uomini sopra i 65 anni e aumenta ancora di più nei giovani uomini con problemi cardiaci pre-esistenti. Un rapporto già evidenziato in passato.

 L’Agenzia Europea dei Medicinali prevede di esaminare tutti i dati disponibili sul rapporto beneficio-rischio di questi medicinali. Il parere dell’AEM sarà utilizzato per determinare se le autorizzazioni per la commercializzazione di questo ormone dovranno essere mantenute, modificate, sospese o addirittura ritirate nell’Unione europea.

I farmaci contenenti testosterone, autorizzati in diversi Stati membri tramite procedure nazionali sotto vari nomi commerciali, sono disponibili in molteplici forme (capsule uso orale, impianti sottocutanei, cerotti, etc) e indicati per gli uomini con ipogonadismo (carenza di testosterone).

Oltre Oceano, la Food and Drug Administration ha da poco annunciato che comincerà ad indagare anche sul rapporto tra testosterone e malattie cardiovascolari.

Argomenti simili all'articolo che hai appena letto: