Lunedì 18 maggio 2015 alcuni scienziati hanno annunciato di aver scoperto un passaggio fondamentale nella produzione di oppiacei come la morfina, a partire dal lievito e, soprattutto, priva di papavero. Una scoperta promettente, ma altrettanto inquietante per l’impatto che potrebbe avere sul traffico di droga, perché con il lievito geneticamente modificato e con dello zucchero, tutte le persone con una conoscenza base in biologia potrebbero “produrre” a casa della morfina!

Nel loro studio pubblicato sulla rivista Nature Chemical Biology, i biologi della University of California a Berkeley spiegano di aver introdotto nel lievito un gene di barbabietola. Questo gene permette al lievito di convertire la tirosina, un aminoacido derivato dallo zucchero, in reticolina, il punto di partenza per la produzione della morfina, della codeina e di altre sostanze utilizzate in medicina come gli analgesici.

Le speranze di antidolorifici più economici e con meno dipendenza

La trasformazione della reticolina in morfina attraverso il lievito era già conosciuta. Ma mancava il passaggio della trasformazione della tirosina in reticolina senza l’utilizzo della coltivazione del papavero. Ovviamente i ricercatori non hanno ancora prodotto della morfina, ma pensano che un ceppo di lievito modificato, in grado di farlo, potrebbe essere disponibile nel giro di due anni. Lo scopo iniziale di questa ricerca è di aprire la strada ad antidolorifici più economici e che diano una dipendenza minore rispetto  ai farmaci derivati dal papavero.

Siamo vicini alla meta, in due anni siamo in grado di produrre un ceppo di lievito affidabile,” afferma John Dueber, co-autore della pubblicazione. Ma avverte: “È giunto il momento di pensare a dei mezzi per inquadrare questa ricerca e per prevenire eventuali abusi.”

Altri esperti rinforzano questo pensiero in un articolo pubblicato su Nature Chemical Biology. Essi chiedono una regolamentazione più severa, il rafforzamento della sicurezza dei laboratori e la limitazione della produzione di ceppi di lievito per evitare che i trafficanti di droga se li procurino. I ceppi potrebbero anche essere progettati in modo da richiedere delle integrazioni speciali o delle condizioni di laboratorio specifiche, complicando così il compito delle gangs.

Argomenti simili all'articolo che hai appena letto:

Share and Enjoy !

0Shares
0 0 0