Vota questo Articolo

Negli Stati Uniti, un paziente affetto da un’emorragia cerebrale è stato salvato grazie alla velocità del suo medico che indossava i Google Glass. Steven Horng, chirurgo al Beth Israel Deaconess Medical Center di Boston, ha raccontato alla Boston Globe che, nel mese di gennaio, i suoi Google Glass gli hanno permesso di salvare la vita di un uomo.

Google Glass

Infatti, in pieno intervento, il paziente, allergico ad alcuni farmaci, ha subito un’emorragia cerebrale. Non sapendo a quale molecole l’uomo fosse intollerante, il chirurgo ha deciso di non perdere tempo recandosi nel suo ufficio, accendere il computer e cercare la cartella clinica del paziente. Ha preferito utilizzare i suoi Google Glass per cercare le informazioni cruciali di cui aveva bisogno, e potergli fornire le cure adeguate.

Da allora, il Beth Israel Deaconess Medical Center ha deciso di dotare tutti i pronto soccorso di Google Glass, il primo negli Stati Uniti. I codici QR sono stati collocati sulle porte delle stanze dei ricoverati. Ogni codice, legato al dossier clinico memorizzato nella banca dati elettronica dell’ospedale, è unico per ogni paziente.

Prima di entrare nella stanza, il medico può eseguire la scansione del codice QR con i Google Glass e leggere rapidamente le informazioni che riguardano il paziente. Intervistato dal Boston Globe, il responsabile del Medical Center hanno affermato che “i dati dei pazienti non sono accessibili da Google.”

Facciamo questo per dimostrare che la tecnologia può funzionare e motivare gli altri ad avventurarsi in questa esperienza con noi“, ha detto Steven Horng sul Boston Globe.

Argomenti simili all'articolo che hai appena letto: