L’allergia è ereditaria?
2.7 (53.33%) 3 vote[s]

Non esiste un “gene dell’allergia” la cui trasmissione comporterebbe un aumento del rischio di sviluppare una malattia allergica. Tuttavia, esiste una predisposizione genetica, l’atopia, che costituisce notoriamente una significativa possibilità di contrarre una pollinosi o una dermatite atopica o di manifestare reazioni allergiche.

Allergia

Se un genitore è allergico (problemi respiratori o della pelle come asma, rinite allergica o eczema) le probabilità che anche il figlio possa diventarlo sono più del 40%; se entrambi i genitori sono allergici il rischio è circa del 70%. L’allergia può manifestarsi attraverso il concorso di più fattori ambientali come l’inquinamento, l’esposizione prolungata a polveri di casa, condizioni meteorologiche ma anche abitudini alimentari e fumo passivo.

Ciò che si trasmette di sicuro per vie ereditarie è la sensibilità particolare e la predisposizione del corpo a cedere agli attacchi allergici. Al momento non è possibile individuare con certezza la presenza di tale predisposizione attraverso delle indagini specifiche. In passato si era data molta importanza al livello di IgE totali nel siero o nel sangue del cordone ombelicale, ma attualmente si ritiene che tale dato sia poco attendibile nel valutare la predisposizione allergica.

Argomenti simili all'articolo che hai appena letto: