Contrariamente a quello che si potrebbe pensare, l’uso degli SMS da parte degli studenti non influenzerebbe il loro livello di ortografia. Uno studio pubblicato lunedì 18 marzo dal CNRS (Centre National de la Recherche Scientifique) ha rivelato che i messaggi di testo non rappresentano una minaccia per l’ortografia degli adolescenti, ma, al contrario, sono una valida opportunità per allenare la scrittura.

Ortografia

Per arrivare a queste conclusioni, i ricercatori hanno analizzato 4.524 SMS scritti da 19 giovani adolescenti. Il risultato? Gli studenti che scrivono abitualmente SMS risultano essere più bravi in ortografia! L’analisi svela che l’utilizzo di questo moderno linguaggio di scrittura non peggiora assolutamente il loro livello: il numero di parole utilizzate dai giovani per scrivere SMS aumenta nel corso dell’anno, il che significa che vi è una progressiva acquisizione di fatto.

Il primo elemento da acquisire nell’apprendimento ortografico è come scrivere i piccoli suoni che sentiamo” dice Lawrence Cohen, neurologo e ricercatore presso l’ICM, l’istituto che esegue ricerche sul cervello e sulle alterazioni del midollo spinale. “Quando scriviamo un messaggio di testo, si mette in pratica anche la fonetica per cercare di ricreare nella scrittura i suoni nel modo più semplice possibile“, conclude il neurologo.

Questi risultati dovrebbero rassicurare i genitori e gli insegnanti poiché, in base al feedback dei ricercatori, gli SMS sono una nuova opportunità di scrittura (messa in pratica non solo dai giovani!) ed anche un modo di comunicare veloce ed economico.

 

 

Argomenti simili all'articolo che hai appena letto:

Share and Enjoy !

0Shares
0 0 0