Trattasi della prima prova che il terreno ghiacciato del Polo Sud è sensibile alle onde sismiche lontane. In Antartide, i microsismi sono molto comuni, gli anglosassoni li chiamano “icequakes” (quake significa scossa). Si verificano a causa della tensione in superficie del ghiaccio. Ma a volte alcuni tremori di natura diversa vengono registrati: sono riflessi di terremoti lontani.

terremoto-2010-Cile-Antartide

27 feb 2010, 15:34 del mattino, la terra tremò fortemente in Cile. Un terremoto di 8,8 magnitudo che ha colpito violentemente diverse città cilene. Per capire l’impatto del terremoto in Antartide, un team del Georgia Institute of Technology ha studiato i dati provenienti da 42 stazioni sismiche intorno al Polo Sud, sei ore prima e dopo l’evento.

Gli Scienziati hanno identificato in 12 delle 42 stazioni dei segnali ad alta frequenza quando le onde di superficie del sisma hanno toccato l’Antartide, il terremoto in Cile ha quindi provocato dei glaciomoti (terremoti che rompono le lastre di ghiaccio) in Antartide: “Interpretiamo questi eventi come dei tremori del ghiaccio innescati dalle onde di superficie del terremoto in Cile“, spiega Zhigang Peng, della Georgia Institute of Technology. Questa è la prima volta che tali effetti vengono rilevati in Antartide.

mappa-Antartide-glacimoti-microsismi-cile-terremoto

Mappa Antartide: in rosso sono segnate le 12 stazioni ove sono stati registrati i microsismi, in giallo le stazioni con possibile registrazione di microsismi ed in blu nessuna registrazione. (Immagine: Incorporated research institutions for seismology-Iris)

Argomenti simili all'articolo che hai appena letto:

Share and Enjoy !

0Shares
0 0 0