Passaggio all’ora solare: tra la notte di sabato 29 e domenica 30 ottobre
5 (100%) 3 votes

Da 30 anni il rituale è invariato: in autunno e in primavera si cambia l’ora dei nostri orologi. E il prossimo appuntamento è per questo fine settimana. Così, la notte tra sabato 29 e domenica 30 ottobre 2016, sposteremo indietro di un’ora le lancette dell’orologio. Alle 3 del mattino saranno in realtà le 02:00. Ma quando fu introdotta l’ora legale?

Ora solare

Fu applicata per la prima volta in Italia il 3 giugno del 1916, dal 1980 si applica a tutta la comunità europea. La durata del periodo di ora legale si è modificata nel tempo:

fino al 1980 durava 4 mesi, dalla fine di maggio alla fine di settembre
dal 1981 al 1995 durava 6 mesi, dall’ultima domenica di marzo all’ultima domenica di settembre
dal 1996 ad oggi dura 7 mesi, come abbiamo visto dall’ultima domenica di marzo all’ultima domenica di ottobre.
Il cambio dell’ora avviene sempre nelle ore notturne per arrecare il minor disagio alle persone, in particolare il sistema dei trasporti riduce al minimo le problematiche di orario con il cambio tra le 2 e le 3 di notte.

A cosa serve questo cambiamento? L’idea di introdurre l’ora legale nasce dal bisogno di ottimizzare l’uso della luce solare al fine di ottenere un risparmio nel consumo di energia, tema molto sentito in particolare durante la crisi energetica degli anni 60 e 70. Il concetto alla base è di sfruttare l’allungamento delle giornate anticipando l’inizio della vita produttiva del paese, in primavera ed estate il sole sorge prima delle 6 del mattino ma tipicamente gli italiani si svegliamo verso le 7; spostando di un’ora l’orario si riesce comunque ad avere la luce naturale al mattino e si guadagna un’intera ora di luce per la sera ritardando il consumo di energia elettrica per l’illuminazione.

Fonte: uniquevisitor

Argomenti simili all'articolo che hai appena letto: