Il 9 gennaio il fotografo Harald Albrigtsen ha scattato questa bellissima foto a Kvaløya, un’isola montuosa nel comune norvegese di Tromsø, immortalando lo splendore dell’aurora boreale. Questo stupendo spettacolo della natura si presenta come una danza nel cielo che crea un bagliore etereo che illumina l’oscurità.

Aurora-Boreale-Norvegia

Albrigtsen era già stato in Norvegia, ma non aveva trovato le condizioni favorevoli per effettuare “lo scatto sensazionale”. Questa volta, però, grazie ad una spolverata di neve fresca, alla luce spettrale della mezza luna e al nuovo obiettivo della fotocamera, che, uniti alle giuste condizioni e ad una buona dose di fortuna, ha permesso al fotografo di immortalare lo scatto perfetto.

L’aurora boreale si crea tra la fine di settembre e la metà di marzo attraverso l’attivazione di particelle cariche di origine solare (vento solare) con la ionosfera terrestre. Queste particelle viaggiano lungo le linee del campo magnetico terrestre, emettendo brevi lampi di luce di varie lunghezze che eccitano gli atomi dell’atmosfera, regalando colori brillanti e sgargianti, dal verde fosforescente al viola, con punte di rosa ai bordi.

A causa della geometria del campo magnetico terrestre, le aurore sono visibili in due ristrette fasce attorno ai poli magnetici della Terra (nord e sud), il che spiega il motivo per cui le aurore sono comunemente viste in queste regioni polari.

Albrigtsen ha raccontato che la macchina fotografica utilizzata per catturare la scena è una D600 Nikon, ed ha specificato di aver regolato manualmente le impostazioni per gestire il netto contrasto tra chiaro e scuro e per controllare la sensibilità della fotocellula nella fotocamera.

Argomenti simili all'articolo che hai appena letto: