La Cina inaugura un radiotelescopio di 500 metri di diametro
5 (100%) 2 votes

Il radiotelescopio FAST (Five-hundred-meters Aperture Spherical Telescope) si trova in fondo a un bacino geologico della Contea di Pingtang, nel Guizhou (sud-ovest della Cina). 35 anni prima l’osservatorio americano di Arecibo, situato nell’isola di Puerto Rico, aveva preso posto in fondo a una conca naturale.

FAST radiotelescopio

La prima struttura con un’apertura di 500 metri di diametro arriva come successore della seconda, il cui ricevitore raggiunge solo i 300 m di diametro. FAST è diventato il più grande radiotelescopio del mondo e rimarrà tale per almeno un decennio. Il progetto non ha subito contrattempi, come molti grandi progetti occidentali: iniziato nel 2011, è appena stato completato con un costo di 160 milioni di euro.

Alla ricerca di segnali extraterrestri

FAST potrebbe perseguire un elevato numero di obiettivi di Arecibo vale a dire la ricerca di segnali extraterrestri, ma anche l’osservazione dei Pulsar, delle stelle di neutroni che ruotano molto rapidamente su se stesse. Infine, il radiotelescopio cinese dovrebbe mappare la presenza di idrogeno neutro nell’Universo. Infatti la riga spettrale caratteristica dell’idrogeno neutro è rilevabile nelle lunghezze d’onda radio. E’ molto importante in astrofisica perché permette di ricostituire le nubi interstellari nelle galassie, e di individuare le interazioni tra queste. Un programma molto ambizioso che affronta numerosi enigmi dell’astrofisica.

Argomenti simili all'articolo che hai appena letto: