La National Oceanic and Atmospheric Administration (NOAA) ha annunciato che i primi 10 mesi dell’anno sono stati i più caldi mai registrati sul pianeta. Escludendo la Russia e alcune zone oceaniche, le temperature in ottobre sono state registrate come le più calde rispetto alla media tra 1980 e il 2010.

MER-COUCHER DE SOLEIL

 Il termometro è in aumento

Il mese appena passato è il trentottesimo ottobre consecutivo che ha avuto una temperatura superiore alla media del ventesimo secolo, con 14,74 gradi. Nel periodo gennaio-ottobre 2014 la temperatura media combinata della superficie del mare e della terra si è attestata a 10,3 gradi, superando di 1,05 gradi la media del secolo scorso.

Ottobre è stato anche il terzo mese consecutivo e il quinto degli ultimi sei mesi che ha stabilito un record di temperatura. Il settimo mese dell’anno è stato il quarto luglio più caldo di tutti i tempi. E l’aumento delle temperature è stato generalizzato in tutto il pianeta, equamente distribuito tra gli emisferi nord e sud.

Temperature globali

L’emisfero meridionale ha fatto registrare in ottobre temperature record, in particolare nel sud dell’America Latina e in Australia occidentale e meridionale. Nell’emisfero settentrionale, quello di ottobre è stato il terzo più caldo mai registrato. L’Europa meridionale, le regioni costiere degli Stati Uniti occidentali e la maggior parte della Russia orientale hanno avuto il loro ottobre più caldo ottobre.

Al contrario, nella Siberia centrale lo stesso mese ha avuto temperature di 4-5 gradi inferiori alla media. La temperatura della superficie dell’oceano a ottobre è stata la più alta mai registrata per questo mese, 0,62 gradi sopra la media del ventesimo secolo, ed è da sei mesi consecutivi che le acque oceaniche continuano a superare record di calore.

Queste temperature eccezionali sono indubbiamente attribuite alle attività umane. I due parametri naturali delle variazioni di temperatura -l’attività solare e El Nino (quel fenomeno oceanico, con importanti conseguenze meteorologiche, che si manifesta con aumento della temperatura del mare del Perù e dell’Ecuador e successivamente anche su scala planetaria) – si stanno indebolendo. Quindi, entrambi, hanno avuto un’influenza marginale sulle temperature globali.

Argomenti simili all'articolo che hai appena letto: