Giugno 2016 è il mese più caldo mai registrato in tutto il mondo
5 (100%) 2 votes

Martedì 19 luglio 2016 l’Agenzia statunitense National Oceanic and Atmospheric Administration (NOAA) ha annunciato che il mese scorso è stato il più caldo mai registrato in tutto il mondo dal record registrato nel 1880. Il termometro ha raggiunto dei livelli senza precedenti nei primi sei mesi del 2016 con temperature che battono il record del 2015 di 0,2 gradi centigradi, superando di 1,05 gradi la media del secolo scorso (13,5 gradi).

Giugno mese caldo

Giugno 2016 è il quarto mese consecutivo durante il quale il record mensile di caldo è stato battuto sul pianeta, il più lungo periodo continuativo di aumento delle temperature globali in 137 anni. Nel mese di giugno, la temperatura sulla superficie della terra e degli oceani è stata di 0,9 gradi centigradi sopra la media del 20° secolo per stabilirsi a 15,5 gradi, 0,02 gradi di più del precedente record stabilito per quel mese nel 2015.

Giugno diventa il quattordicesimo mese consecutivo a stabilire un record di temperatura. Bisogna risalire al giugno 1976 per ritrovare un mese durante il quale le temperature medie sulla superficie della Terra sono state al di sotto della media. In totale, le differenze di temperature mensili più importanti in relazione alla media si sono verificate durante quattordici dei quindici mesi da febbraio 2015, precisa l’agenzia federale Usa per la meteorologia (NOAA). Sulla superficie terrestre, la temperatura media globale è stata nel mese di giugno 1,23 gradi sopra la media del 20° secolo (13,2 gradi) e molto vicina al record assoluto del mese di giugno del 2015.

Sugli oceani, la temperatura nel mese di giugno era 0,77 gradi sopra la media del secolo scorso (16,3 gradi), rendendo, il mese scorso, il mese di giugno più caldo, superando di 0,02 gradi il precedente record stabilito nel giugno 2015 sulla superficie dei mari. Delle temperature significativamente più calde della media sono state misurate nella maggior parte degli oceani nel mese di giugno con dei record nel Pacifico centrale e meridionale, nel sud-ovest dell’Atlantico e in alcune parti del nord-est dell’Oceano indiano.

Argomenti simili all'articolo che hai appena letto: