3 tecniche per uccidere: le armi delle piante carnivore.
5 (100%) 1 vote

Le ganasce della Dionaea non sono le uniche trappole utilizzate dalle piante carnivore. Ci sono circa 600 specie di queste piante, ma non tutte usano le stesse tecniche per uccidere gli insetti di cui si nutrono.

Piante carnivore

Così, alcune li immobilizzano con la colla. Altre formano degli “scivoli” mortali o delle trappole da cui è impossibile uscire ed altre ancora funzionano esattamente come le trappole per i lupi. In realtà, ce n’è sono diverse in natura (classificate come “passive” o “attive”) che potete vedere nella galleria immagini qui sotto. In base alla loro morfologia, sono in grado di catturare e digerire delle piccole prede animali (insetti o altri invertebrati) grazie alle quali completano la loro nutrizione.

I dispositivi con i quali le diverse piante catturano le loro prede possono essere fondamentalmente di tre tipi:

– ASCIDI O SIMILI derivanti dalla modificazione di alcune foglie

– APPARATI DI PRESA CON MOVIMENTI A SCATTI

– SECREZIONI VISCHIOSE

Gli scienziati lottano ancora per mettersi d’accordo sulle origini e le caratteristiche di questi “fiori del male” che vivono prevalentemente in terreni poveri di azoto quali le torbiere, i pantani, i terreni acquitrinosi, ecc.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Argomenti simili all'articolo che hai appena letto: