Ogni anno il 22 aprile segna la “Giornata Internazionale della Terra“, la più grande manifestazione ambientale del Pianeta in cui tutti i cittadini del mondo si uniscono per celebrarlo e promuoverne la salvaguardia. Quest’anno è segnata dal tema “Tocca a noi dare l’esempio,” particolarmente significativo a qualche mese dal Vertice di Parigi 2015 per il clima. In questa occasione, il logo di Google (sotto riprodotto) è cliccabile e permette di accedere a un piccolo quiz divertente che associa l’utente a un animale.

Giornata Mondiale della Terra

Ma che cos’è la Giornata della Terra? E’ l’opportunità di “dare l’esempio”, con lo scopo di sconfiggere il degrado ambientale. Questo evento coinvolge anche le scuole e non solo! Le iniziative proposte sono tantissime, verranno organizzati dibattiti all’aria aperta, attività che riguardano il riciclo, il riuso e come tenere pulito l’ambiente, le spiagge, i giardini. Un programma dedicato a tutti coloro che vorranno trascorrere un sano divertimento ad impatto zero con un programma ricco di sport, musica dal vivo, street food, laboratori, convegni e divertimenti green per famiglie e bambini.

Le Nazioni Unite hanno deciso di celebrare questa festa ogni anno, il 22 aprile. Si tratta di una data molto significativa, perché viene a coincidere con un periodo che comprende un mese e due giorni dopo l’equinozio di primavera. L’Earth Day è nato il 22 aprile 1970 e ha avuto come obiettivo l’importanza di sottolineare la conservazione delle risorse naturali del nostro Pianeta. Oggi ha un significato più ampio, perché viene promosso per sensibilizzare la gente su tutte le problematiche che riguardano la Terra.

“Dare l’esempio”, questo è ciò che è necessario fare affinché il globo mantenga le sue bellezze evitando conseguenze catastrofiche a causa del cambiamento climatico e dell’invasione prepotente da parte dell’uomo: dall’inquinamento alla distruzione degli ecosistemi, dalle minacce nei confronti di migliaia di piante e specie animali all’esaurimento delle risorse non rinnovabili. Sta a noi mettere in pratica un po’ di buon senso…

Argomenti simili all'articolo che hai appena letto: