Uno studio portato avanti nell’Oregon ha dimostrato che i giochi dei più piccoli influenzano le loro prospettive di carriera, e, in particolare, che le Barbie limitano le idee lavorative delle bambine. Secondo un test, infatti, sembrerebbe che le bambine che hanno giocato con la famosa bambola di Mattel vedrebbero per loro stesse meno possibilità di carriera rispetto quelle che hanno avuto tra le mani Mrs Potato Head Doll.

 giochi-bambini-lavoro

Lo studio, portato avanti dal team guidato da Aurora Sherman, è avvenuto nell’Oregon, su un piccolo gruppo formato da 37 bambine dai 4 ai 7 anni. Queste hanno giocato con delle Barbie o con Mrs Potato Head, secondo una scelta random effettuata dal personale. Alla fine è stato chiesto loro se il tipo di lavoro nel quale si vedono impegnate da grandi lo potrebbero sul serio effettuare e se i maschi ne sarebbero capaci. I risultati sono stati che chi ha giocato con le Barbie ha risposto che le bambine posso fare meno lavori dei maschi, chi ha giocato con Mrs Potato ha invece detto che le possibilità di carriera sono uguali per maschi e femmine. Inoltre, la ricerca ha mostrato che il tipo di Barbie utilizzata – sia quella vestita da dottoressa o astronauta che quella fashion – è indifferente.

Gli studiosi hanno quindi dedotto che i giochi utilizzati dai bambini influenzano le loro prospettive lavorative, e che la Barbie probabilmente limita le scelte future in ragione della particolare fisicità e prorompenza sessuale con la quale è realizzata.

Argomenti simili all'articolo che hai appena letto: