Cioccolato: perchè ci rende felici?
2 (40%) 1 vote[s]

A volte, quando siamo un pò giù, ci basta un quadratino di cioccolato per farci star meglio. Anche se la sensazione di benessere può sembrare del tutto emotiva, in realtà, vi è un fondamento scientifico nella sensazione di felicità provocata dal cioccolato. L’insieme di sostanze chimiche come la caffeina, la teobromina, la serotonina e la anandamide presenti nel gustoso cibo, infatti, sono in grado di donare all’organismo umano una piacevole sensazione di felicità.

 cioccolato-felicita-chimica

Il cioccolato viene consumato da più di 4000 anni dalle popolazioni presenti nell’attuale Messico: Maya, Aztechi e i loro predecessori Olmec, infatti, facevano fermentare i semi dei baccelli di cacao per farne una bibita che, in realtà, è molto diversa dalla cioccolata che beviamo oggi. Ad ogni modo, nel cioccolato si nascondono degli elementi chimici capaci di donarci la sensazione di benessere che proviamo dopo averne mangiato un po’.

La caffeina presente nel cioccolato, innanzitutto, accresce i battiti cardiaci e la contrazione muscolare, fornendoci una piccola stimolazione, la teobromina è anch’essa uno stimolante presente nel cacao, la serotonina è, invece, un naturale neurotrasmettitore che controlla molte funzioni del cervello compresa quella dell’umore e del comportamento e, infine, la anandamide, pure essa contenuta dal cioccolato e scoperta solo 20 anni fa, influisce, anch’essa, sull’umore.

Da non sottovalutare, poi, la scioglievolezza del cioccolato: una sensazione che sicuramente dona piacevoli vibrazioni positive.

Argomenti simili all'articolo che hai appena letto: