Vota questo Articolo

Siamo tutti a conoscenza della quantità di smog presente nell’aria che, ogni giorno, respiriamo. Nonostante ciò, però, pare che nessuno abbia intenzione di porre un limite a questo problema: è bene sapere, infatti, che l’inquinamento dell’aria è probabilmente il più grande rischio ambientale per la nostra salute. I danni causati da esso crescono di continuo: nel 2012 si contano ben 7 milioni di morti a causa dell’inquinamento.

 aria-inquinamento-rischio-salute

Il problema dello smog nell’aria è più grave di quanto si pensasse. Dei report provenienti dall’organismo WHO, WorldHealthOrganitation, infatti, hanno mostrato dei dati più che allarmanti: nel 2012 sono stati 7 milioni le persone morte a causa dell’inquinamento dell’aria, nel 2010 3.2 milioni e nel 2008 1.3 milioni. Come è possibile vedere, dunque, le vittime salgono sempre di più, il che mostra che la qualità dell’aria che respiriamo diviene, di giorno in giorno, peggiore.

L’inquinamento presente nell’aria è, come è stato affermato, il più grande rischio ambientale per la nostra salute: esso, infatti, può provocare problemi respiratori, come infezioni e croniche ostruzioni polmonari. Ma vi è di più: diversi studi hanno collegato la scarsa qualità dell’aria anche con il cancro.

Lo smog, dunque, non è qualcosa da dover sottovalutare: è sotto gli occhi di tutti, infatti, come, ormai, si sia giunti a livelli intolleranti soprattutto nelle aree metropolitane delle nostre città.

Argomenti simili all'articolo che hai appena letto: