L’uomo è l’essere più evoluto rispetto agli altri esseri viventi ed è l’unico ad essere dotato di razionalità. Può andare d’accordo con i suoi simili, ma può è capace di diventare molto cattivo, come dimostra da secoli la sua storia.

La cattiveria dell uomo

Secondo la teoria psicanalitica di Freud, ciò che rende l’uomo cattivo sono sicuramente gli impulsi egoistici che lo spingono istintivamente a comportarsi in modo diverso da come prescritto dalle regole sociali. In realtà, l’uomo non nasce cattivo, anzi, al contrario, nasce buono, mentre la malvagità e tutto ciò che ne consegue, si sviluppano solo durante la vita, perché la società lo opprime e lo corrompe.

Nonostante lo sviluppo della logica, dell’intelligenza e della ragione, l’uomo continua con fermezza e ostilità a fare del male non solo ai suoi simili, ma anche all’ambiente, usando proprio queste caratteristiche positive per sfogare la propria rabbia o il proprio risentimento.

Argomenti simili all'articolo che hai appena letto: