Vi siete mai chiesti perché i capelli e le unghie si rigenerano, mentre invece quando cade un dente siamo costretti a ricorrere subito al dentista? Il motivo è l’iperspecializzazione delle cellule.

La-ricrescita-dei-denti

I denti sono ciascuno degli organi ossei, bianchi e durissimi che, fissi nelle mascelle con le radici, emergono con la corona, rivestita spesso di smalto, necessari per masticare il cibo. L’iperspecializzazione delle cellule comporta, nell’essere umano, una diminuzione di staminali che non rigenera i tessuti e di conseguenza non agevola la ricrescita del dente.

Eppure in molti vertebrati non funziona così. Negli animali il processo di rigenerazione è differente. Ad esempio, nei rettili sono presenti tre livelli di crescita per ogni dente: all’esterno, il dente principale; sotto, la lamina che darà origine al nuovo dente; nello strato inferiore ci sono le cellule staminali pronte a trasformarsi in tessuto dentale. Gli squali hanno anch’essi denti nuovi di scorta che vengono sostituiti quando i “vecchi” sono rovinati, e gli alligatori li cambiano fino a 50 volte durante l’intero arco della loro vita.

Argomenti simili all'articolo che hai appena letto: