Perché i cavalli hanno una doppia “voce”?
2 (40%) 1 vote[s]

Quando i cavalli nitriscono, iniziano con una voce acuta, poi sovrappongono un tono più profondo, per finire con quest’ultimo. Alcuni ricercatori svizzeri hanno tentato di decifrare il senso emotivo di questa doppia “voce“.

Come gli esseri umani, i cavalli esprimono le loro emozioni con la voce. I ricercatori hanno voluto sapere, nello specifico, quale tipo di nitrito corrisponde a una determinata emozione. Per fare questo, hanno studiato le vocalizzazioni di 20 cavalli di razza di età diverse, suddivisi in 5 squadre (ciascuna formata da 3-5 animali). Il primo risultato dello studio ha rivelato che esistono due frequenze (Go e Fo), una corrispondente a una voce acuta (G0) e l’altra a una voce profonda (Fo). Il cavallo comincia a nitrire con la prima frequenza, a cui si aggiunge la seconda (ved. video sotto). Le due frequenze si sovrappongono qualche istante, un fenomeno acustico raro nei mammiferi.

Decodificare il linguaggio dei cavalli

Ma c’è di più: i ricercatori svizzeri hanno scoperto che Fo (voce profonda) corrisponde al grado di eccitazione del cavallo. Mentre Go (voce stridula/acuta) significa che l’animale sta provando un’emozione positiva (Go breve) o negativa (Go lungo). In altre parole, un cavallo stressato – per la partenza dei suoi compagni (come nello studio svizzero) – emetterà un nitrito che comincia con una frequenza acuta assai estesa seguita da una frequenza più grave e altrettanto lunga. Un cavallo un po’ stressato o eccitato- per la l’allontanamento di un compagno o per il ritorno di tutti i suoi compagni – emetterà un nitrito con una frequenza acuta più breve che nel caso precedente. Questo approccio permetterà ai proprietari di comprendere meglio i legami tra le emozioni e le vocalizzazioni del loro cavallo.

Argomenti simili all'articolo che hai appena letto: