Perché i capelli diventano bianchi quando si invecchia?
4.6 (91.43%) 7 vote[s]

Questo processo è inevitabile e irreversibile in tutti gli esseri umani: dal superamento di una certa età (generalmente oltre i trentanni), i nostri capelli diventano gradualmente prima grigi e poi bianchi (incanutimento). Quale meccanismo è responsabile di questo fenomeno?

I nostri capelli si rinnovano costantemente, il loro ciclo di vita è in media di 3 anni. Durante questo periodo, ogni capello cresce senza sosta. Quando muore, viene immediatamente sostituito da un altro, ma cade dopo pochi mesi. Nei primi cicli di crescita dei capelli all’altezza del bulbo, le cellule staminali che creano i capelli possono contare sul supporto dei melanociti, delle cellule specializzate che producono melanina. Queste cellule sono responsabili del colore dei capelli (e anche della pelle). Dopo dieci cicli di crescita (circa 35 anni), i melanociti diventano meno efficaci e quindi il processo di pigmentazione dei capelli comincia a degradare. I nuovi capelli appaiono colorati o bianchi (ogni capello può avere un solo colore).

Una domanda sorge spontanea: perché in alcuni i capelli bianchi appaiono in giovane età e in altri diversi cicli più tardi? I capelli grigi iniziano a comparire in età diverse per fattori ereditari quando il pigmento della melanina non è generato alla radice dei capelli. Può essere un segno di invecchiamento del capello dovuto al deterioramento delle funzioni delle cellule del bulbo. Ma possono essere importanti anche altri fattori. Lo stress in seguito a uno shock può provocare la caduta dei capelli che ricresceranno bianchi. L’incanutimento può sopraggiungere anche prima: chi ha avuto genitori precocemente incanutiti vedrà sbiancare le sue chiome altrettanto presto. Esistono inoltre varie malattie che rendono i capelli bianchi anche ai giovani: le maggiori responsabili sono l’anemia perniciosa e i disturbi della tiroide.

Solitamente il fenomeno dell’ingrigimento dei capelli inizia intorno ai 30 anni per gli uomini ed intorno ai 35 anni per le donne. E’ quindi certamente anche un fattore ereditario l’età dell’insorgenza dei primi capelli bianchi. Una volta avviato il processo di degradazione, si inserisce il perossido che uccide o ferisce i melanociti, a cui consegue la crescita dei capelli grigi (poveri di melanina) o bianchi (privi di melanina).

Argomenti simili all'articolo che hai appena letto: