Perché è difficile catturare le mosche?
3.7 (73.33%) 3 votes

La mosca ha dei riflessi che gli permettono di sfuggire ai predatori (compresi gli esseri umani armati di paletta) grazie a voli acrobatici che non riescono ad altri insetti. Alcuni ricercatori della Washington University hanno osservato e analizzato questa capacità e pubblicato sulla rivista Science il rendiconto delle loro esperienze.

Mosca

Per avere una migliore comprensione del volo delle mosche dell’aceto (Drosophila melanogaster) e dei moscerini della frutta (Drosophila hydei), gli scienziati hanno creato un’arena volante illuminata da potenti LED e dotata di tre telecamere ad alta velocità di registrazione (7.500 fotogrammi al secondo).

Arena creata per analizzare le mosche

Gli scienziati hanno scoperto che queste incredibili abilità in volo delle mosche dipendono dalla loro capacità di ruotare sul loro asse esattamente come fanno i jet, anche se con risultati indubbiamente migliori in termini di capacità di manovra.

Volo delle mosche

E più velocemente, perché il movimento si integra con l’azione delle ali, gestite da due «muscoli» diversi, uno che le tiene in movimento (generando circa 200 battiti al secondo) e che non è collegato solo parzialmente al sistema nervoso centrale e uno più piccolo che serve a modificare la dinamica motoria sostenuta dal prima e a cambiare l’assetto di volo, permettendo loro ad esempio di cambiare direzione di volo in un centesimo di secondo, 50 volte più velocemente di quanto serva a completare un battito di ciglia.

Ecco perché è così difficile catturare questi insetti super veloci…

Argomenti simili all'articolo che hai appena letto: