Le bevande energetiche non sono indicate solo per gli atleti. In realtà sono ampiamente consumate da molte persone. Queste bevande, assunte in particolar modo durante le competizioni sportive, sono costituite da molecole quali caffeina, una molecola particolarmente eccitante che permette di evitare la stanchezza.

Bevande-energetiche

Il guaranà – una pianta rampicante, sempreverde, nativa della foresta amazzonica – è presente in alcune bevande energetiche: ha un certo potere energizzante che può essere paragonato in particolare a quelle della caffeina, per esempio.

Le bevande energetiche non dovrebbero essere consumate con eccesso perché le sue proprietà eccitanti possono affaticare il cuore. Messe sotto accusa da qualche tempo negli Stati Uniti per le conseguenze e i disturbi anche gravi che possono provocare se consumate in quantità eccessiva, le bevande energetiche sono una buona soluzione per compensare la forte perdita di liquidi e di sali minerali. Quando la perdita dei liquidi supera il 2% del peso corporeo, l’efficienza fisica cala drasticamente. Di qui l’importanza di una corretta assunzione di liquidi. Acqua, innanzitutto, ma anche sali minerali per reintegrare le perdite.

Argomenti simili all'articolo che hai appena letto: