USA: milioni di cicale pronte all’invasione
5 (100%) 4 vote[s]

17 anni. E’ il tempo che hanno trascorso, sottoterra, milioni di larve di cicale periodiche del nord-est degli Stati Uniti (dal Connecticut al North Carolina). A metà del mese di maggio 2016, se la temperatura raggiungerà i 18°C stimati, si sveglieranno e usciranno dal suolo per terminare il loro ciclo all’aperto.

Cicale

Una nuova generazione di Magicicada septendecim (il loro sviluppo dura ben 17 anni, da cui il nome della specie) si riprodurrà per dare vita a nuove larve, in una sola estate (“Swarmageddon”). Le cicale rimaste nascoste nel suolo sono ora pronte a riemergere per accoppiarsi, deporre le uova e infine morire. Infatti, una volta in grado di volare, questi insetti possono vivere dalle 6 alle 8 settimane.

Il processo è sempre lo stesso. La larva esce dal terreno, si arrampica su un albero e lì inizia una metamorfosi che la condurrà alle ultime settimane della propria vita. Il tempo di far indurire la corazza protettiva e gli insetti sono pronti all’accoppiamento, che si accompagna al caratteristico frinire dato dallo sfregamento delle ali (un rumore che, prodotto contemporaneamente da miliardi di insetti, può superare i 90 decibel, che corrisponde al suono di un urlo). Le femmine depongono le uova in buchi scavati nei tronchi degli alberi, e quindi si lasciano morire. Dopo sei settimane le ninfe lasciano le uova, escono dai buchi e cadono sul suolo, cercando rifugio nel terreno, lo stesso terreno che permetterà lo sviluppo della loro larve. Vi rimarranno per i 17 anni, nutrendosi della linfa presente nelle radici degli alberi. E il ciclo ricomincia…

Inoltre, altra caratteristica delle Magicicada septendecim, sono più riconoscibili delle cicale europee: hanno gli occhi rossi, un torace nero, le ali color arancio e una lunghezza media di 38 mm.

Argomenti simili all'articolo che hai appena letto: