Come dormono i cavalli? Non necessariamente in piedi, contrariamente all’idea più diffusa. Guardate Spirit: sdraiato sul prato, si agita mentre sogna… Un errore comune, appunto, è quello di pensare che i cavalli dormano in piedi: in parte è vero, ma non del tutto.

VIDEO. Un cheval en plein rêve

In realtà, il cavallo, essendo in origine una preda, ha sviluppato la capacità di riposarsi senza doversi sdraiare, posizione che gli permetteva di scappare più rapidamente in caso di pericolo. Per questo, gli basta bloccare l’articolazione delle sua ginocchia (quelle anteriori) e far rilassare a turno una delle zampe posteriori.

Ma quando si sente in completa sicurezza, il cavallo può anche addormentarsi assumendo due differenti pose: “in decubito sternale” (parzialmente sul fianco, zampe piegate sotto la pancia e la testa diritta) o in “decubito laterale”, vale a dire sdraiato sul fianco per tutta la sua lunghezza. Ma solo quando il cavallo è disteso riesce a dormire profondamente e sognare, proprio come Spirit nel video qui sotto.

Una scena vista raramente, anche dai cavalieri, soprattutto perché, su 6 ore di riposo giornaliero, il cavallo si sdraia solo 4 ore, spezzando il sonno in diversi brevi periodi di circa 15 – 20 minuti.

Argomenti simili all'articolo che hai appena letto: